Ultima modifica: 27 dicembre 2019

La seconda vita delle cose

Addobbi ecosostenibili per la scuola primaria di Vobarno

Anche quest’anno, nel mese di dicembre, gli alunni delle classi terze della Scuola Primaria di Vobarno, armati di fantasia, creatività e manualità, hanno dato vita al Progetto “La seconda vita delle cose”. Riutilizzando oggetti ormai considerati “rifiuti” quali vasetti dello yogurt, avanzi di nastro, vecchi bottoni, calzini spaiati… hanno creato simpatici addobbi da appendere ai rami dell’albero di Natale della scuola.

Il progetto “La seconda vita delle cose”, ormai da parecchi anni, è una delle tante attività proposte nell’ambito di quell’educazione ambientale che per noi non è certo semplice moda ma parte integrante del nostro lavoro quotidiano con i bambini. L’obiettivo è quello di aiutare i nostri alunni, futuri cittadini del mondo, ad acquisire sempre maggiore consapevolezza ed attenzione verso l’ambiente in cui vivono. Il tutto nella consapevolezza che “ciò che facciamo è solo una piccola goccia ma se non lo facessimo l’oceano avrebbe una goccia in meno”.