Ultima modifica: 29 Gennaio 2020

Bambini… all’opera

È iniziato per i bambini dell’infanzia di Roè il progetto “musica” legato a Opera Kids

Ci piace avvicinare i bambini, anche se piccoli, al mondo dell’opera e questo progetto è nato e strutturato proprio per questo.

L’Opera di quest’anno è “Rigoletto” di Giuseppe Verdi, ovviamente riadattata a misura di bambino.

In un museo di giocattoli è ora di chiudere e il guardiano controlla che tutto sia in ordine. Entrando in una sala si accorge che c’è ancora un signore…è un ricco signore, collezionista di giocattoli che, a tutti i costi, vorrebbe una bambola che si trova nel museo: Gilda. Lui dice di essere il Duca di Mantova, è molto ricco ed è disposto a pagare qualsiasi prezzo pur di ottenere la bambola e fa di tutto per convincere il guardiano affinché gli dia la bambola. Improvvisamente un simpatico pagliaccetto un po’ goffo e gobbo si anima: è Rigoletto! Non vuole che la bambola venga venduta e confessa un segreto: la bella bambola Gilda è sua figlia e per nulla al mondo se ne vuole separare.

In questo periodo stiamo lavorando sulla storia e si sono organizzati dei piacevoli incontri con un’insegnante della scuola secondaria di Roè che ci accompagna con il pianoforte e ci avvicina sempre di più a questo mondo.

Seguiranno anche degli incontri con i bambini e una maestra della scuola primaria all’insegna della continuità fra i vari ordini di scuola.

Abbiamo raccontato la storia ai bambini e presentato alcuni personaggi: Rigoletto, Gilda, Il guardiano del museo e il Ricco Signore, Duca di Mantova.

I bambini hanno disegnato alcuni personaggi e si sono identificati in alcuni di loro… Qualcuno sta dalla parte di Rigoletto perché è convinto che un papà non debba mai lasciare la propria bambina; qualcuno invece sta dalla parte del Duca di Mantova perché è bello collezionare qualcosa ed è bello essere ricco e avere tanti soldi.

Grazie ad una “coperta magica” si sono trasformati in tanti giocattoli… e ovviamente hanno iniziato ad imparare l’aria che canteremo all’Opera: andremo a Brescia al Teatro S. Afra il 20 di febbraio.