Ultima modifica: 28 Dicembre 2020
Istituto Comprensivo di Vobarno > In evidenza dalle scuole > “Nuntio vobis gaudium magnum”(Vi annuncio una grande gioia)

“Nuntio vobis gaudium magnum”(Vi annuncio una grande gioia)

Dalla scuola dell’infanzia di Vobarno

È proprio con grande gioia che, a conclusione di un anno tormentato dalla “pandemia”, la Dirigente Scolastica Prof.ssa Elena Raggi e le insegnanti della Scuola Statale dell’Infanzia “S. Lucia” comunicano l’esito del Concorso “Tutti in casa” – indetto dalla Fondazione “PInAC” di Rezzato – a cui abbiamo partecipato.

Al Concorso hanno aderito ben 734 tra bambini e ragazzi dai 3 ai 15 anni, di 25 Province italiane, dal Friuli alla Sicilia!

Al disegno “Virus vai via! Non entrare in casa mia”, realizzato da Nicolò, è stato attribuito il 2° premio nella categoria 3/5 anni; l’opera entrerà a far parte della raccolta museale insieme agli altri 8000 disegni di bambini e bambine del mondo.

Motivazione della Giuria:

2° CLASSIFICATO – Nicolò : “Virus, vai via! Non entrare in casa mia”. La spontanea rappresentazione grafica del virus, la necessità di rappresentare in modo personale l’invisibile, con una grande forza espressiva, sono gli elementi di nota del disegno di Nicolò. L’iconografia del virus, che è stata proposta in svariati modi dai canali mediatici, è stata interpretata da Nicolò con grande impatto e in modo spontaneo e libero.

Ma la gioia non finisce qui.

La Giuria ha ritenuto “degno di menzione speciale” il disegno di un altro alunno della nostra scuola, quello di Hossain.

MENZIONE SPECIALE – Hossain : “A casa guardavo la tele e giocavo con i miei fratelli”. Degna di nota e di menzione nel disegno di Hossain è l’espressività dei volti dei bambini rappresentati.

Siamo orgogliose di prestare servizio in questa scuola dove, pur con provenienze e culture diverse, ci sono semplicemente tanti bambini che sanno esprimere al meglio e con fantasia i propri sentimenti.

Grazie ai bambini che hanno partecipato e alle loro famiglie.

Grazie alla Pinacoteca di Rezzato per aver promosso l’iniziativa.

Grazie alla Dirigente Scolastica, Elena Raggi, che, riconoscendone il valore didattico educativo, ha sostenuto la nostra partecipazione.